Biblioteca luogo di incontro e di cultura

Lo scorso anno scolastico fu richiesta la disponibilità dei genitori per riaprire la biblioteca della primaria Don Milani. Alcune mamme risposero positivamente a questo appello e il progetto iniziò. All’inizio si rese necessario riorganizzare l’ambiente della biblioteca: una grande stanza piena di scaffali grigi, ricolmi di libri molto disordinati. Anche la catalogazione era rimasta in arretrato: c’erano state, infatti, molte donazioni e diversi libri non erano stati archiviati. La capacità di organizzazione delle mamme è grande e così in poco tempo, grazie anche alla disponibilità degli insegnanti, la biblioteca fu aperta al pubblico. Il nostro è un pubblico speciale: sono gli alunni della scuola, i nostri figli e gli amici dei nostri figli o i bambini che incrociamo per strada, è un pubblico così speciale che sicuramente merita un’attenzione in più .

Ecco il motivo del nostro impegno: dare a questi esseri speciali un’occasione per avvicinarsi al mondo della lettura e fare in modo che si spalanchino loro le porte del regno della fantasia e dell’immaginazione. I libri preferiti sono quelli di Geronimo Stilton e i racconti brevi, ma anche le fiabe e i libri di paura. Caratteri diversi, molteplici esigenze, età variabili giustificano le numerose richieste fatte dai bambini. Talvolta vengono in biblioteca semplicemente incuriositi dalla presenza delle mamme, altre volte forse solo per perdere un po’ di tempo, ma spesso è proprio la voglia di conoscere, il piacere di stringere tra le mani dei libri che li conduce a varcare quella porta. La biblioteca così si configura come un luogo di incontro tra realtà e immaginazione dal quale grazie alla fantasia si può uscire ed intraprendere un viaggio nel quale i bambini potranno essere una fata, una scimmia, un topo, un pescatore o perché no una promessa del calcio. Comunque, noi mamme che partecipiamo a questo progetto abbiamo una sicurezza: i libri sono magici e renderanno i nostri figli degli adulti capaci di affrontare la vita. Trasmettere ai bambini la curiosità per i libri e abituarli a leggere fin da piccoli ha risvolti importanti per lo sviluppo della personalità dell’adulto che verrà, sul piano relazionale, emotivo, cognitivo, linguistico, sociale e culturale. Storia dopo storia, fiaba dopo fiaba i piccoli osservano come muoversi per affrontare la vita, per non farsi cogliere impreparati. Inoltre, sul piano linguistico, la lettura stimola lo sviluppo del linguaggio, arricchisce il vocabolario del bambino e ne migliora la qualità lessicale e sintattica.
Per tutti questi motivi stiamo proseguendo il nostro impegno in questo anno scolastico e rendiamo possibile l’accesso alla biblioteca due volte alla settimana. In questo spazio di tempo i bambini sono seguiti nella scelta del testo più appropriato alle proprie capacità, esigenze ed interessi. Auspichiamo che un numero sempre più elevato di genitori aderisca al progetto e che si possa trasformare quella stanza in un luogo più vivo tutti i giorni della settimana.

0
ATTIVITA’
  • _________________________________________________

    Alla scuola Verga arriva il progetto EDU-CANE!

    Nelle classi della scuola Verga, sono finalmente partiti i primi incontri educativi di Approccio al Cane, proposti dall’associazione Educamente. Lo scopo è quello di favorire la conoscenza da parte dei ragazzi di un animale socialmente utile e correttamente inserito nel contesto sociale e il rispetto dell'alterità animale come ricchezza per la loro crescita personale. Gli operatori si presentano ai ragazzi,… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    NEL SEGNO DEL MITO: LA STORIA DI NETIÀ

    di Sofia Sinforici 1D Netià era un dio, figlio di Nerò e Fatià (dea dell’acqua e dio del fuoco) la sua nascita avvenne con la protezione di suo zio Gi (dio della terra). Netià era giovane, alto, con lunghi capelli castani, ed occhi celesti. Il suo abbigliamento era formato da un gonnellino bianco ricamato d’oro, era scalzo, e con dei… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    PICCOLI SCRITTORI CRESCONO – “Primo giorno di lavoro”

    UN RACCONTO DI COSIMO BADALASSI II C Maria ha poco più di venticinque anni: è una ragazza graziosa con gli occhi dolci e spesso, molto seri. È timida ed introversa, ma questa mattina è particolarmente nervosa: lei, che ha passato tanti anni della sua vita sui libri ed ha conseguito la sua bella laurea, stamattina affronta il suo primo giorno… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    PICCOLI SCRITTORI CRESCONO – Le favole illustrate della 1D

    IL LEONE AFFAMATO E IL TOPO FURBO Un giorno c'era un leone molto affamato che incontrò un topo, con una zampa lo afferrò per mangiarselo. Il topo però disse: “ti prego non mangiarmi, ti prometto che ti porterò un animale molto più grande di me”. Il leone disse: “va bene però entro stasera dovrai portarmi un animale”. Il topo andò… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    PICCOLI LETTORI CRESCONO

    LA NOSTRA SCUOLA RISPONDE PRESENTE ALLA PREMIAZIONE DEL CONCORSO "UN'ESTATE TUTTA DA LEGGERE" ! Cosimo Badalassi, della classe II C, si è piazzato quinto con la sua recensione. Nella splendida cornice della Sala Luzi della biblioteca “Ernesto Ragionieri” di Sesto Fiorentino, si è svolta, giovedì 30 novembre alle ore 17.00, la premiazione del concorso “Un'estate tutta da leggere 2017”, arrivato… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    IL ROBOT

    di Serena Bertocci, Simona Shen, Ye Xiao Qing, Amin Hamr Erras, Hajar Erraqi Era una brutta giornata di Novembre, pioveva, tirava vento e faceva molto freddo. L’asfalto era bagnato e le macchine erano costrette a rallentare durante le curve della città di Metroburg. Giuly stava viaggiando veloce perché doveva andare a prendere il figlio Tom a scuola. Il semaforo diventò… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    LA STORIA DI UNO SCIENZIATO E DEL SUO ROBOT

    di Amoriello Samanta, Cocchi Camilla, Yang Diego "Cari scienziati, brindiamo al nostro primo robot che siamo riusciti a creare dopo ben 7 anni!" "A Luke!!" gridarono i colleghi scienziati. "Cari colleghi, mi dispiace dovervi lasciare proprio ora, ma devo andare a casa, oggi è stata una giornata pesante per me. Buona serata! A domani!" Disse Erik, il superiore, colui che… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    UN CANE PER AMICO

    Il nucleo Anpas cinofili della Protezione Civile della Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio ha promosso un progetto rivolto alle scuole del nostro istituto (hanno partecipato le primarie Vamba, Don Milani e Marco Polo), con l’obiettivo di far conoscere ai bambini le tecniche base di addestramento e di lavoro dei cani impegnati nelle operazione di soccorso durante terremoti, alluvioni o la… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    SUPER SANTOS

    Grande  successo   nell'aula  magna   della  scuola  Verga Un  progetto  lettura  che unisce  calcio  e  legalità L'Associazione    Allibratori    legge   Saviano   alle  classi  terze Per il progetto lettura le classi terze della scuola media Verga hanno quest’anno affrontato un argomento particolarmente delicato: quello della “legalità”. Per farlo è stato scelto l’autore contemporaneo che per antonomasia, in Italia, rappresenta l’indagine e la… … continua la lettura

  • _________________________________________________

    ANGELO CORBO

    P R O G E T T O    L E G A L I T Á UN MINUTO DI S I L E N Z I O Due anni fa commentavo in questo modo l'incontro con l'ispettore Angelo Corbo: "Oggi a scuola, grazie a quei progetti che lasciano un segno nello sviluppo di un anno scolastico, ho conosciuto un… … continua la lettura